Settembre non è storicamente il mese migliore per Bitcoin e il 2020 non fa eccezione.

Il mese si è concluso con un meno 7% sull’indice dei prezzi Bitcoin. È la correzione più brusca da marzo, quando il prezzo è sceso a 3.850 dollari a causa del panico su tutti i mercati globali.
Acquistare 1000 euro di Bitcoin senza commissioni? Mettiti al lavoro a Bitvavo

Bitcoin contro dollaro

All’epoca, gli investitori sono fuggiti in massa verso il denaro contante. Di conseguenza, tutti gli attivi del consiglio di amministrazione (azioni, oro e bitcoin) hanno perso più del 25% rispetto al dollaro.

Logicamente, il prezzo del dollaro si è ripreso il mese scorso quando una seconda ondata del virus Corona è ricomparsa negli Stati Uniti e in Europa. Il cosiddetto Indice del Dollaro (DXY) è salito dell’1,8% a settembre, il primo aumento da marzo.

Mike Alfred, CEO di Digital Assets Data spiega:

„Bitcoin sembra essere sensibile a un dollaro forte nel breve termine.

Mentre il prezzo da marzo permette un movimento contraire rispetto all’indice del dollaro.

Da marzo, assistiamo a un rally da 3.867 a 12.400 dollari per arrivare a una brusca battuta d’arresto a metà agosto. Da allora, il prezzo della gamma si è mosso tra i 10.000 e gli 11.000 dollari.

L’indice del dollaro ha mostrato esattamente il contrario. Un picco di 103 punti a marzo e un minimo di 91,75 punti ad agosto, quando i governi hanno iniziato a spingere il denaro alla deriva.

L’indice azionario S&P500 e l’oro sono stati in gran parte in linea con il Bitcoin. Forse è una coincidenza, perché la correlazione tra Bitcoin e azioni ha oscillato storicamente. A settembre, tuttavia, ci sono stati momenti in cui c’è stata un’elevata correlazione con le azioni e l’oro, rispettivamente.
A lungo termine

Il fatto che gli investitori stiano accumulando le loro BTC e le prendano dalle borse è un buon segnale per Bitcoin. Il 15 settembre MicroStrategy ha acquistato ulteriori 16.796 BTC.

Questo ha portato la loro esposizione a 38.250 Bitcoin, equivalenti a 42,5 giorni di produzione di Bitcoin.

A breve termine, i trader possono essere inclini a optare per la certezza: tornare al contante.

„Non possiamo ignorare il recupero del dollaro e questo continua a mettere sotto pressione il prezzo del bitcoin“.
Matthew Dibb, CEO di Stack Funds.

Tecnicamente, però, non c’è ancora motivo di farsi prendere dal panico, afferma Josh Rager in un recente tweet. Scopre ancora alcuni punti luminosi nonostante la correzione di settembre.

Rager pensa che i mercati diventeranno verdi in vista delle elezioni americane di martedì 3 novembre.
Ingrandisci

E a volte aiuta lo zoom out. Bitcoin mostra un rendimento netto nei primi nove mesi del 2020: +48%. Con questo, Bitcoin lascia oro, azioni e obbligazioni.

Al momento della scrittura il prezzo è superiore a $10.487, un plus dello 0,8% sul grafico Bitstamp.

Von admin